domenica 19 ottobre 2014

PASTA AL POMODORO


A volte si pensa alla cucina vegan come a qualcosa di stravagante con ingredienti esotici e misteriosi...ma c'è un piatto vegan che da sempre piace a tutti, onnivori e carnivori incalliti compresi: la pasta al pomodoro!
E così molti altri piatti della cosidetta "tradizione". Mangiare vegan non è sinonimo di rinuncia e sacrificio, ma di scelta: scegliere il rispetto per la vita di ogni essere senziente, partendo dal proprio piatto.

Qui trovate un suggerimento per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare ad un buon sugo per condire la pasta. E' molto semplice, ma a volte le cose semplici sono le più geniali.

INGREDIENTI:
una lattina di polpa di pomodoro in cubetti
una cipolla media
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

PREPARAZIONE:
versare in un tegame 5-6 cucchiai di olio. Aggiungere la cipolla intera (dopo averla sbucciata ed aver eliminato, tagliandole, soltanto la base e la cima). Lasciare insaporire pochi minuti; quindi aggiungere la polpa di pomodoro, un goccino di acqua, sale e pepe e cuocere per circa 15 minuti. Togliere la cipolla (che potete comunque mangiare se vi piace perchè sarà perfettamente cotta e addolcita dal pomodoro). Condire la pasta con il sugo e servire.

E' un sughetto molto veloce da preparare e dal sapore delicato. Infatti è adatto anche a chi non ama i sapori "forti" perchè la cipolla, così trattata, non conferisce al sugo nessun tipo di sapore pungente, anzi!


Nessun commento:

Posta un commento